Appello del Sindaco di Barcellona PG sugli episodi verificatisi il 1° gennaio 2013

Pubblichiamo integralmente l’appello del Sindaco Collica:

“Gli ultimi tragici episodi verificatisi a Barcellona Pozzo di Gotto, rischiano di far presagire una nuova escalation di omicidi. La circostanza che la mafia sia disposta a portare a segno delitti plateali, in pieno giorno, contravvenendo alle regole opportunisticamente scelte della invisibilità e della sommersione, fa pensare all’assestamento di nuovi equilibri. I Barcellonesi, però, non possono più sentirsi sotto assedio, specie nel momento in cui i vertici del Gotha mafioso sono in carcere.
Occorre pertanto un segnale forte e tangibile della presenza dello Stato. La legalità deve essere a Barcellona Pozzo di Gotto un punto di non ritorno, per questo lancio un appello agli organi di governo nazionale e regionale di immediata attenzione per questa città.
La richiesta, già emersa nel comitato per la sicurezza e l’ordine pubblico tenutosi di recente proprio a Barcellona Pozzo di Gotto, di adeguare uomini e mezzi delle forze dell’ordine alla grave situazione locale diventa a questo punto ancora più stringente e indifferibile. La sete di giustizia e di legalità di questa città non può e non deve rimanere inascoltata.
Ho grande fiducia nella magistratura e nelle forze dell’ordine che hanno già dimostrato in tante circostanze di avere competenza e professionalità. E’ necessario conoscere in fretta la dinamica di questi omicidi, il movente e gli esecutori per restituire serenità ad un intero territorio che altrimenti rischia di ripiombare nell’insicurezza e nella paura”. Maria Teresa Collica

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...